Corso di massaggio base classico svedese: le 5 tecniche fondamentali

corso-massaggio-base-svedese

Come funziona il corso di massaggio base classico svedese e che cosa si ha l’opportunità di imparare? Il settore del wellness è in piena espansione, perché sempre più persone scelgono di richiedere un massaggio rilassante per combattere lo stress giornaliero. I vantaggi dei massaggi sono molteplici: permettono di scacciare l’ansia, di contrastare la tensione. Come si diventa però massaggiatore riconosciuto? E com’è il massaggio base classico svedese?

Se vuoi imparare l’arte della manipolazione del corpo, ti consigliamo di fare un salto su https://www.scuoladimassaggiotao.it. Avrai la possibilità di seguire un corso avanzato e riconosciuto, dove acquisirai competenze e tutte le tecniche necessarie per offrire ai tuoi futuri clienti il miglior massaggio di sempre.

Corso massaggio base, cos’è e come funziona

corso-massaggio-svedese

Il corso massaggio base introduce tutti i concetti della manipolazione del corpo, e non solo. Fondamentalmente ci troviamo di fronte a una delle professioni più in voga e di tendenza dell’ultimo periodo, che consente di combattere lo stress e migliorare il proprio flusso energetico.

Diventare un massaggiatore, però, non è immediato, perché è essenziale studiare l’anatomia del corpo e specializzarsi in seguito in un dato settore. Nel corso base del massaggio si insegna inoltre a comunicare le emozioni e a comprendere il cliente e le sue esigenze.

Naturalmente, come l’anatomia muscolare, e vari studi sulla fisiologia umana. Oltre agli aspetti teorici, ci si potrà poi specializzare nelle varie tecniche base di massaggio, come massaggi per la distensione muscolare, massaggi sportivi, trattamenti linfatici, rilassanti e tanto altro.

Massaggio svedese, a cosa serve e benefici

corso-massaggio-classico

Esistono diverse tipologie di massaggi, e quello svedese è sicuramente uno dei più interessanti, perché offre una serie di benefici di cui tener conto: fa bene sia alla psiche che al fisico. L’atto della manipolazione durante questo massaggio permette di coinvolgere, con un livello di intensità diverso, varie parti del corpo.

Il massaggio svedese è nato in Europa e presenta delle tecniche differenti di manipolazione: la sua esecuzione, infatti, si caratterizza con con sfioramenti, frizioni, impastamenti, vibrazioni e percussioni. Potremmo definire questo massaggio come molto completo: la sua intensità poi varia a seconda delle richieste del cliente.

Sebbene sia noto con il termine di massaggio svedese, in realtà ci sono molti termini con cui è proposto: massaggio classico, massaggio tradizionale standard, massaggio classico occidentale o massaggio base occidentale.

In ogni caso, è un massaggio rivolto ad accrescere il benessere complessivo dell’individuo. Il suo obiettivo è di riuscire a rilassare i muscoli, a sconfiggere le tensioni, ma anche a migliorare lo stato mentale e alleviare possibili disturbi psicofisici.

A chi è consigliato il massaggio svedese? Secondo gli esperti del settore, dovrebbero richiedere il massaggio occidentale chi soffre di ansia e depressione, mal di testa, disturbi della circolazione, per il sistema nervoso, come tecnica di rilassamento. Inoltre, è particolarmente indicato per chi ha problemi nel dormire. Ovviamente, il massaggio non è da intendere come una cura definitiva, ma come una terapia di supporto, un vero e proprio toccasana per il benessere.

Le 5 tecniche del massaggio svedese

massaggio-svedese

Come anticipato, sappiamo che il massaggio base occidentale si compone di cinque parti: attraverso queste tecniche di manipolazione si giunge a un profondo senso di pace interiore, ma anche di relax muscolare.

Sfioramento leggero e profondo

La tecnica di manipolazione mediante lo sfioramento è una delle migliori, perché consente di giungere a un rilassamento completo, andando a sfruttare un livello di intensità medio-bassa.

Frizione

Durante la tecnica dello sfregamento del massaggio svedese si raggiungerà un livello di intensità sempre più alto, in cui l’individuo potrà provare piacere in modo più energico. Questa fase è utile anche per favorire il drenaggio dei liquidi.

Impastamento superficiale e profondo

La manipolazione dell’impastamento superficiale e profondo prevista nel massaggio base va a stimolare la superficie della pelle, andando a ossigenare i tessuti e migliorare il flusso sanguigno. L’impastamento prevede inoltre la concentrazione di “spremiture” di aree particolari, dove si sono accumulate scorie.

Vibrazione

Un’altra tecnica di manipolazione molto energica, che va in effetti a provocare una sorta di scuotimento dei tessuti e dei muscoli, molto utile per lo smaltimento delle tossine con capacità rigenerative di quest’ultimi.

Percussione

Con le percussioni, il massaggiatore va a dare dei colpetti molto ritmici ed energici, in modo tale da tonificare la cute e i muscoli. In genere, è la parte finale del massaggio.

Corso di lettura veloce per imparare a leggere rapidamente tutto quello che vuoi

La lettura occupa gran parte della giornata di uno studente e, soprattutto se si è al primo approccio con un […]