WooCommerce VS Shopify: quale scegliere?

WooCommerce-Shopify

Chi vuole aprire un negozio online deve necessariamente valutare una piattaforma di e-commerce tramite la quale procedere alle vendite. Le più popolari oggi sono Shopify e WooCommerce: come scegliere tra le due?

WooCommerce e Shopify: le principali differenze delle due piattaforme

Un particolare aspetto di queste due piattaforme di e-commerce è che si differenziano nel modo di interpretare la vendita. Questo significa che spesso la preferenza verso l’una o l’altra dipende da quale tipo di approccio si sente più vicino al proprio modo di operare.

Per prima cosa va sottolineato che WooCommerce è self-hosted mentre Shopify è hosted. Cosa significa? Significa che utilizzando WooCommerce il venditore potrà effettuare il commercio tramite il proprio server e, quindi, gestire al meglio le impostazioni del negozio. Shopify, invece, opera attraverso il server proprietario per cui il venditore dovrà adattarsi alle operazioni che Shopify permette di fare.

In termini semplici, questa differenza si traduce nel fatto che WooCommerce permette di avere una maggiore flessibilità ma per una corretta gestione è necessario avere una certa esperienza nell’utilizzo di questo tipo di piattaforma. Viceversa, Shopify è molto più semplice da utilizzare, anche se offre meno autonomia nelle impostazioni: ma proprio per questo motivo è particolarmente adatto a chi è meno pratico.

Come lanciare un e-commerce su queste piattaforme?

Lanciare un negozio online significa preparare le immagini, le schede, verificare le modalità di pagamenti e impostare le accettazioni degli ordini: queste operazioni sono particolarmente semplici per chi sceglie di vendere con Shopify. Infatti, come già evidenziato, questa piattaforma è preimpostata per cui basterà seguire le impostazioni specifiche che vengono indicate per immettere subito in vendita i propri articoli.

Utilizzare Shopify quindi è davvero molto immediato in quanto basterà aprire un account come venditore, selezionare il dominio da sincronizzare, scegliere le tematiche e iniziare subito a vendere.

Se, invece, si opta per WooCommerce, è necessario effettuare una serie di operazioni in più. Per prima cosa, infatti, bisognerà installare il programma WordPress e, se non si sa utilizzarlo, bisognerà apprendere le caratteristiche e le possibilità. Successivamente si dovrà installare WooCommerce e imparare come utilizzare al meglio questa interfaccia. Tutte le operazioni che Shopify imposta in automatico come la configurazione delle modalità di pagamento e le accettazioni degli ordini, con WooCommerce vanno impostate e proprio per questo motivo è necessario avere una certa dimestichezza con la materia.

La maggiore complessità di WooCommerce presenta tuttavia un importante vantaggio, ossia quello di poter completamente gestire, in maniera autonoma, qualsiasi tipo di impostazione si voglia utilizzare per il proprio e-commerce.

Che metodi di pagamento offrono le due piattaforme?

Questo aspetto è di particolare importanza visto che, dovendo aprire uno shop online, è fondamentale poter offrire ai clienti diversi metodi di pagamento. Da questo punto di vista è necessario specificare che entrambe le piattaforme sono in grado di garantire i gateway di pagamento più comuni come PayPal, Stripe, Authorize.Net o Square. WooCommerce prevede inoltre la possibilità di pagare con alcune realtà nazionali estere, come Postgiro o Przelewy24, rispettivamente un gateway svedese e polacco.

Shopify ha un gateway di pagamento proprietario ma offre anche la possibilità di collegare quello di terze parti, come PayPal, Stripe e Authorize.Net nonché di alcune soluzioni locali da selezionare in base al proprio mercato. Tuttavia, per l’uso di gateway di terze parti Shopify prevede una commissione di pagamento che può arrivare anche al 2% della spesa totale.

Ecommerce: meglio prestashop o magento?

Per realizzare un sito ecommerce dove vendere prodotti online è necessario progettare non solo la struttura dal punto di vista […]

ecommerce-marketplace

Si vende meglio con un e-commerce di proprietà o con un marketplace?

Il commercio elettronico, negli ultimi anni, è cresciuto tantissimo. Si tratta di un’ottima opportunità per le aziende di qualsiasi settore […]