Close

Architettura industriale: sostenibilità e design

Storia dell’architettura industriale

L’arte dell’architettura industriale è un ramo dell’archeologia che si occupa di studiare e approfondire le conoscenze sia tecniche che materiali con lo scopo di approfondire il più possibile le conoscenze del passato fino ai nostri giorni. Nasce nei prima metà degli anni cinquanta e si studia il periodo che va appunto dagli anni cinquanta fino ai giorni nostri.

Lo studio di queste architetture industriali è molto accurata è viene effettuata nei luoghi dove sono avvenute queste realizzazioni studiando anche i mezzi e le tecnologie di quel tempo. Inoltre vengono effettuati importanti studi anche su fotografie, manoscritti e nei luoghi specifici cercando di trovare indizi o particolari che possano servire a ricostruire la storia. Inoltre l’architettura industriale sfrutta l’applicazione di altre materie importanti per poter arrivare a delle importanti conoscenze e conclusioni sull’argomento; queste discipline sono architettura, ingegneria, archeologia e tante altre.

Molto importante e fondamentale è la conoscenza delle tecniche e storiche delle architetture del passato al fine di modernizzarle e perfezionarle per poter creare cosi importanti strutture.
Comunemente quando si pensa all’architettura archeologica ci si collega a fabbriche, siti industriali o comunque a strutture che poi divengono siti storici dove rappresentare e restaurare importanti opere.Possiamo affermare che l’architettura archeologica sia piuttosto una scienza per architetti e ingegneri. Ad esempio un importante fabbrica è quella di Campiolmi a Prato dove risiede la fabbrica del tessuto. O ancora il Cotonificio Muggiani a Rho, o ancora il Parco archeologico industriale ex-Breda a Sesto San Giovanni.

Architettura archeologica

L’architettura archeologica dunque è una scienza molto importante per la storia dei nostri tempi e per il nostro futuro e inoltre è molto importante riportare il design di oggi improntato nei siti del passato.
É molto importante quindi sostenere questa scienza al fine di migliorare i mezzi e le conoscenze e di poter scoprire siti archeologici o opere del passato molto importanti per la nostra storia archeologica.

A tal proposito molte associazioni stanno facendo il possibile e il loro meglio per poter aumentare e migliorare la conoscenza di questa importante scienza e la cosa più importante e che queste associazioni sono sempre in aumento. L’architettura industriale è un importante materia che nasce dall’estrazione della semplice pietra, alla sua estrazione, alla sua lavorazione fino alla realizzazione dell’opera finita.

Stile delle opere archeologiche

Lo stile e il design delle opere archeologiche non erano viste solo come ad esempio semplici pilastri portanti ma erano considerati come elemento importante dove rappresentare uno stile preciso e importante al fine di rimanere col tempo nella storia. Importanti poi sono stati anche la scelta e i tipi di materiali usati per realizzare le opere, infatti si cominciarono ad usare materiali più resistenti e diversi come il ferro, o il cemento dando cosi oltre un aspetto estetico, anche una struttura più resistente e funzionale contemporaneamente.

Quindi grandi opere con nuovi materiali, ma allo stesso tempo strutture più alleggerite e favorendo la realizzazione di strutture sempre più importanti e particolari e soprattutto elevate. Si comincia cosi col tempo ad utilizzare anche vetrate, cartongesso ma soprattutto molto importante è l’arrivo di grandi prefabbricati con lo scopo di velocizzare i tempi ma soprattutto, molto importante, abbattere i costi di produzione.

Tutto ciò con lo scopo di, oltre che abbattere i costi e velocizzare i tempi di realizzazione, molto utile è il risparmio energetico e il rispetto dell’inquinamento, realizzando anche ottimi isolamenti termici, rispettando cosi l’ambiebte e tutto ciò che ci circonda rispettando l’uomo e la natura.

Per conoscere tutte le informazioni dettagliate puoi visitare il sito archistudiomartelli.it