Close
198Avvocati online

Lettera di diffida legale: cos’è e quando serve

Non sempre un contenzioso deve essere risolto in tribunale, affrontando una causa; solitamente, per evitare perdite di tempo e di soldi si prova prima ad agire attraverso la diffida legale, un atto stragiudiziale volto ad evitare un processo. Redatta sotto forma di lettera, è la prima soluzione che viene proposta dall’avvocato quando ci si rivolge a lui per diversi tipi di contenzioso, il più comune dei quali è il sollecito di pagamento, ma può riguardare anche  un arretramento dei confini o la richiesta di restituzione di un bene. Il contenuto non può essere intimidatorio o a carattere vessatorio nei confronti della controparte, l’avvocato deve limitarsi a richiedere, in maniera formale, la risoluzione della controversia in maniera bonaria (quindi, ad esempio, di saldare un debito in caso di pagamento, di spostare una recinzione in caso di sconfinamento territoriale, e così via), comunicando, in assenza di riscontro positivo, la volontà a procedere per via legali entro una data stabilita.

Come va redatta una lettera di diffida legale

Abbiamo detto che il contenuto della missiva non può essere minaccioso né richiedere pagamenti per eventuali spese processuali, se successivamente affrontate. Deve essere una lettera informativa, che comunica alla controparte le ragioni del cliente e ne enuncia le richieste.

198Avvocati online

In caso di mancata risposta o di risposta negativa, l’avvocato avvierà un procedimento legale, portando la causa davanti ad un giudice.

La lettera di diffida legale deve essere inviata tramite PEC (posta elettronica certificata, se anche la controparte ne è provvista) oppure per mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno. Deve quindi essere una prova scritta e certificata e non fa fede nessun tipo di comunicazione verbale (che tra l’altro avrebbe anche carattere intimidatorio).

L’avvocato deve difendere gli interessi del proprio assistito ma non può esporsi oltre quelle che sono le regole imposte dal codice deontologico.

A volte la lettera può essere utilizzata per aprire un dialogo tra le due parti interessate, come ad esempio per l’affidamento dei minori in una causa di separazione o di divorzio, con l’obiettivo di trovare una soluzione consensuale.

Quanto costa una diffida legale?

Trattandosi di un tipo di assistenza stragiudiziale, non esistono delle tabelle di compensi per valutare l’onorario di un avvocato che redige una lettera di diffida legale. Solitamente, questo tipo di pratica si basa su una stima forfettaria, che può variare a seconda del professionista.

Trovare un avvocato serio e affidabile rappresenta quindi una garanzia in termini di competenza nella stesura della lettera e di onestà nella richiesta della parcella.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *