Close
Corsi professionali di coaching a Milano

Perché diventare un coach professionista

Non avete mai sentito parlare dei coach professionisti?

Eppure si tratta di una professione che si sta rapidamente espandendo.

Una professione in grado di far migliorare e di far guadagnare in contempo.

Come sia possibile? Beh, tutt’ora in Italia non esiste una professione come quella del coaching professionale.

I coach vengono ancora ritenuti alla pari di figure lavorative abbastanza casuali, con contratti a progetto.

La tendenza, però, sembra cambiare rapidamente e già oggi nelle maggiori università italiane si possono trovare dei corsi per diventare coach professionali e svolgere questo mestiere per tutta la vita.

Niente di strano: semplice tendenza mondiale.

Difatti, solo qualche anno fa una professione come quella del coach era impensabile persino nei Paesi anglosassoni.

Con il tempo, però, questa figura si è resa necessaria per permettere alle persone di migliorare.

Fisicamente, psicologicamente o individualmente poco importa: la missione del coach è propria quella di trovare il modo per spostare i limiti della persona e renderla migliore.

 

Il guadagno: un aspetto importante

 

Nonostante in Italia quella del coach professionista sia una professione ancora in via di sviluppo, i guadagni medi dei coach sono paragonabili a quelli dei professionisti di un certo livello.

Anche perché il coach stesso definisce il proprio guadagno, non solo in base ai traguardi che bisogna raggiungere, ma anche in relazione al lavoro da svolgere.

Trattandosi di contratti a progetto molto spesso tali soldi non vengono tassati come i guadagni di altri progetti simili.

Altre volte ancora il guadagno supera persino quello di una normale professione.

I coach professionali possono prendere in carico non solo le singole persone, ma persino i gruppi interi.

In tal caso i soldi guadagnati saranno ancora di più.

Insomma, dal lato prettamente economico i coach professionali non hanno niente da invidiare ad altre professioni.

Tutt’altro: spesso riescono a raggiungere traguardi finanziari importanti in poco tempo.

 

I compiti di un coach: crescere e far crescere

 

I coach professionisti sono nati per via delle esigenze particolari.

Loro dovevano trovare un modo per aiutare i clienti a raggiungere dei traguardi importanti.

Corsi di coaching a RomaBasti pensare all’ambito professionale, ove una persona vorrebbe occupare dei posti di rilievo in un’azienda.

Non solo: i coach professionali vengono ampiamente utilizzati nel campo dello sport come dei motivatori.

Li si vede spesso nelle palestre, dove aiutano i clienti su un piano prettamente fisico a raggiungere dei risultati migliori.

I coach professionali sono dei motivatori spesso utilizzati anche nel calcio.

Il loro compito è quello di spingere l’atleta verso delle prestazioni migliori.

Per farlo devono conoscere la fisiologia e l’anatomia, ma anche la psicologia umana.

A ogni cliente un buon coach professionale si approccia in modo molto differente.

Ogni persona, difatti, è un unicum che va trattato in quanto tale.

Gli approcci generici esistono esistono nell’ambito del coaching professionale, ma vengono utilizzati dagli esponenti meno bravi di questa professione.

 

Fonte: Prometeo Coaching

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *