Close

Il costo dello sbiancamento denti in Italia

 

Oggi è molto importante avere un sorriso perfetto. Il sorriso, infatti, è il nostro biglietto da visita. Esso deve essere sempre in ordine e privo di discromie e macchie che ne intacchino l’estetica. Ecco perché ormai sempre più persone decidono di effettuare lo sbiancamento denti, che consente di avere denti più bianchi e cromaticamente uniformi. Tuttavia, prima di procedere con tale pratica, è bene informarsi sulla sua metodologia e sui costi di tale procedura nel nostro paese, sfatando quei miti e quelle legende metropolitane ad essa connessi.

 

Per quale motivo bisogna procedere con lo sbiancamento denti?

 

Di solito, le motivazioni che ci spingono ad effettuare un intervento di sbiancamento dentale sono prettamente estetiche e mirate a ristabilire un colore bianco splendente dei denti. Se effettuato nella maniera corretta infatti, lo sbiancamento dentale dona effetti molto soddisfacenti quasi immediatamente e pochissime ripercussioni per la salute del dente stesso che, al di la di una leggera ipersensibilità nei minuti immediatamente successivi all’intervento, non darà nessun fastidio.

Al contrario di quanto si pensi quindi, lo sbiancamento denti non intacca l’integrità dello smalto del dente, importantissimo per la sua protezione da agenti esterni. Ma chi deve effettuare questo intervento e quali i casi in cui esso è sconsigliabile?

A meno che non si soffra di gravi patologie, l’intervento dello sbiancamento è accessibile a tutti ed è consigliato a chi, fin dalla nascita, abbia un colore di denti tendente al giallognolo e a chi, a causa di cattive abitudini ed alimentazione scorretta, debba ristabilire il colore dei denti originario.

Per sbiancare i denti si può anche procedere a casa con molti metodi fai da te che però, oltre ad essere chiaramente meno efficaci delle tecniche effettuate da professionisti, se non sono eseguite correttamente rischiano di causare dei danni al dente.

 

Perché lo sbiancamento denti professionale è migliore di quello fai da te?

 

E’ bene mettere in chiaro che lo sbiancamento domestico darà sempre risultati inferiori rispetto a quello professionale. Sia che si utilizzino le famose strisce, sia che si utilizzino apparecchiature termiche a cui aggiungere gel o creme, il bianco del dente non sarà mai paragonabile a quello ottenuto, in quanto in questi prodotti, l’UE ha ridotto notevolmente la concentrazione di perossido di carbamide, la sostanza che agisce sullo sbiancamento. In tal modo si sono resi più sicuri i prodotti domestici ma, allo stesso tempo, si sono resi meno efficaci.

 

In cosa consiste il trattamento dal dentista?

 

Il trattamento dall’odontoiatra inizia con una pulizia dei denti profonda, atta ad eliminare le discromie e le macchie derivanti da cattive abitudini ed alimentazione scorretta. Vengono installate delle protezioni per gengive e labbra che, in tal modo, non vengono a contatto con le sostanze. A questo punto vengono posizionati i gel, che in alcuni casi avranno bisogno di speciali luci per essere attivati. Una volta finita la seduta sarà necessario evitare cibi e bevande che macchino il dente.

 

Quali sono i costi dello sbiancamento dentale in Italia?

 

I costi dello sbiancamento denti in Italia, ultimamente, sono decisamente diminuiti, rendendo ormai inutile rivolgersi all’estero per tale trattamento. Il costo medio di un trattamento del genere va dai 300 ai 450 euro, e garantisce di ristabilire il colore originario dei denti, donando al paziente un sorriso smagliante con una spesa davvero contenuta.