Close
mkv-to-mp4

Come convertire file mkv a file mp4?

La domanda sorge a un numero di utenti via via crescente. Spesso infatti capita di scaricare file nel formato .mkv e scoprire solo in un secondo momento che il nostro dispositivo non risulta essere in grado di aprilo e leggerlo. Ecco che si cerca on line se e come sia possibile convertire tale formato. Proviamo a spiegarlo, cercando di capire prima però cos’è il formato mkv.

Il formato .mkv

Facciamo luce su questo formato molto misterioso.
La sigla ‘.mkv’ è solo un’abbreviazione di Matroska, nome originale del progetto iniziale che ha dato origine a questa tipologia di file. Il progetto ha iniziato a prendere vita a partire dal 2002 quando gli sviluppatori sostenevano che l’utilizzo del code EBML (utilizzato per questo formato) potesse, tra tutti i vantaggi conosciuti, facilitare in futuro l’estensione del formato.
I file criptati in questa struttura li troviamo con le seguenti estensioni: .mkv, mka, mks, mk3d.
Curiosità. Il nome del progetto Matroska deriva dalle bambole Matrioske russe, paese d’origine del progetto.
Un altro obiettivo iniziale di questo linguaggio era quello di fornire un supporto uniforme che potesse andare bene per i sistemi operativi Linux, Windows, Haiku e MacOS.

La conversione nel formato mp4

Le idee iniziali restarono tali tanto che con il passare degli anni il progetto faticò molto a prendere il volo.
Nonostante ciò vennero messi in rete numerosi file aventi tale estensione ma ovviamente non leggibili da tutti gli utenti.
Si parla in particolar modo di file video HD compressi che essendo in MKV risultano inutilizzabili per molti supporti oltre che di dimensioni notevoli nonchè molto pesanti.
Il problema però risulta essere forunatamente di facile risoluzione grazie a un programma di conseversione che ci darà il video nel formato mp4.
Parliamo del software Movavi Video Converter che sfrutta una delle ultime tecnologie in tale ambito, la SuperSpeed, grazie al quale si ha la possibilità di convesione senza alcuna perdità della qualità. Il suo utilizzo non dev’essere visto in modo ristretto al formato .mkv dato che tale software, diponibile anche in lingua italiana, supporta e converte più di 180 formati in totale.
Il tutto è scaricabile gratuitamente on line e risulta essere supportato sia per supporti Windows che per dispositivi Mac.

Ecco come fare

Per convertire il nostro file .mkv i passaggi sono semplici e intuitivi, vediamoli.
Dopo aver scaricato ed avviato il programma (potete trovarne uno qui) scegliamo il file che vogliamo condividere cliccando sull’icona che ci apparirà in alto a sinistra ‘Aggiungi Video’.
Fatto ciò andiamo nella parte bassa dello schermo e scegliamo la voce ‘Conversione’. Ci apparirà un menù a tendina che ci permetterà di scegliere il formato finale del nostro video. In caso di esigenze di risoluzione particolari è possibile andare in ‘Impostazioni’ e scegliere i parametri desiderati per la conversione.
Non ci resta che cliccare sul tasto ‘Converti’ e ottenere il nostro video in un nuovo formato leggibile, leggero, e soprattutto senza perdere in qualità audio e video.